Filosofia di allevamento

Perchè allevare?

Per ogni allevatore una risposta diversa, per tutti comunque un comune denominatore: la PASSIONE!

C’è chi la considera scontata, chi la sbandiera insistentemente, chi la affianca ad altre motivazioni e chi non ce l’ha pur fingendo di averla… al di là delle dichiarazioni, restano comunque sempre e soltanto i fatti.

Ma la passione, basta? Certamente no, se non è accompagnata da precise conoscenze e da uno scrupoloso progetto migliorativo della razza.

Per quanto mi riguarda, ho atteso molto tempo prima di dedicarmi all’allevamento, volevo avere la certezza di non essere soltanto preda di un’infatuazione passeggera e soprattutto volevo incominciare con i soggetti giusti, anzi con una buona femmina, che mi desse sufficienti garanzie per iniziare nel modo migliore.

Per conoscere il Bovaro del Bernese, ne ho studiato per anni le origini, la storia, lo sviluppo, il carattere, la salute, cercando di approfondire al massimo ogni aspetto e di cogliere l’essenza di questo meraviglioso cane, che va ben oltre alla sua bellezza fisica.

Grazie all’aiuto di mio marito che è tedesco, ho avuto la fortuna di poter attingere alle fonti, avvicinando inizialmente i massimi esperti della razza in Svizzera e Germania, per poi allargare i contatti ad altre nazioni, club di razza ed altri allevatori seri e competenti.

Anche l’aspetto culturale è stato decisivo e indubbiamente la bibliografia in lingua tedesca sulla razza mi ha dato una consapevolezza ed un numero di informazioni che altrimenti non avrei mai acquisito.

Ho frequentato 4 Master in Allevamento Canino.
Sono membro del B-IWG (Berner International Working Group), gruppo internazionale di lavoro per la salute del Bovaro del Bernese, dal momento della sua fondazione nel 2003. Ho partecipato a quasi tutti i Simposi sulla salute del Bovaro del Bernese: 2002 Lenzburg, 2003 Hohenroda, 2005 Salzburg, 2007 Burgdorf, 2009 Padenghe sul Garda, 2011 Stoneleigh, 2013 Genève, 2015 Helsinki e non ho mai smesso di aggiornarmi e di approfondire le mie conoscenze, ricorrendo spesso anche alla letteratura specializzata straniera, oltre a quella italiana.

Sono stata impegnata nel Consiglio Direttivo del CIABS, il club di razza riconosciuto dall’ENCI, per 8 anni e negli ultimi due con mansioni di Presidente. Ho condiviso questa responsabilità e questa fatica con alcuni amici che avevano la mia stessa filosofia di club e la mia stessa passione per gli aspetti più nobili della cinofilia.

È stato un impegno non sempre facile e al tempo stesso non privo di soddisfazioni.

I miei obiettivi d’allevamento

I miei obiettivi di allevamento sono piuttosto semplici:

– rimanere fedele alle origini della razza
– conservare le sue caratteristiche migliori
– contribuire a fissarle nel patrimonio genetico

Questo concetto racchiude un insieme di aspetti strettamente collegati fra di loro:

SALUTE | CARATTERE | TIPICITÀ

Mi piace poter accostare ad ognuno di questi tre elementi due aggettivi fondamentali per l’immagine che ho del Bernese:

ROBUSTEZZA e RUSTICITÀ

Con ciò intendo affermare alcuni principi che considero fondamentali: il Bovaro del Bernese è originariamente un cane di utilità, selezionato dai contadini svizzeri come aiutante tuttofare nelle fattorie. Dunque considero importante che questo cane continui ad essere rustico, agile e ben proporzionato, dotato di costituzione sana, robusta e di quel meraviglioso carattere che pone l’essere umano e la famiglia al centro del suo universo.

I miei progetti

1

Allevare cani sani e di buon carattere che siano anche dei buoni rappresentanti della tipicità di razza e degli ottimi compagni di vita per i loro proprietari. Mi rallegra molto vedere cani felici in mano a proprietari felici ed è a questo che punto

2

Frequentare qualche esposizione canina con i miei soggetti, anche se, ammetto francamente, le considero un confronto cinotecnico utile, ma non lo scopo primario della mia attività cinofila

3

Contribuire a diffondere informazioni corrette e veritiere sulla razza, favorendo l’approccio culturale e la consapevolezza delle specificità del Bovaro del Bernese in chi si interessa a questo cane. Quest’ultimo è un aspetto che mi interessa molto.

Ringraziamento agli allevatori dei nostri cani

Un ringraziamento va agli allevatori dei nostri cani. Sono figure importanti per noi, poiché strettamente legate al nostro percorso con i Bovari del Bernese.

Grazie alla loro passione e al loro qualificato lavoro, abbiamo potuto avere con noi i cani che ci hanno accompagnato fin dal 1987 e che attualmente ci accompagnano ogni giorno della nostra vita.

Le qualità che questi allevatori hanno selezionato hanno contribuito a formare il nostro attuale “concetto” di Bovaro del Bernese, un concetto che ci guida nella quotidianità con i nostri cani e nei nostri obiettivi di allevamento.

A questi allevatori, talvolta anche maestri per me, penso spesso con gratitudine.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close